Viaggio a Cuba consigli
Consigli e pensieri di viaggio,  Destinazioni

Viaggio a Cuba consigli: cosa sapere per organizzare un viaggio fai da te

Hai intenzione di organizzare un viaggio a Cuba in autonomia? Niente panico, con una buona pianificazione e con qualche accorgimento riuscirai a creare la vacanza dei tuoi sogni. In questo articolo trovi una guida per il tuo viaggio a Cuba, consigli e informazioni pratiche per prepararti al meglio alla partenza.

Cuba è una destinazione straordinaria del Centro America, la più grande isola dei Caraibi che, nonostante le sue contraddizioni e la sua storia travagliata, merita di essere scoperta.

Prosegui la lettura per sapere come organizzare un viaggio a Cuba fai da te. Dai documenti necessari al cambio valuta, dai vaccini al periodo migliore per partire.

Consigli per un viaggio a Cuba: come arrivare

Per raggiungere Cuba c’è una grande quantità di voli dalle principali città del Mondo, Italia compresa, anche se non proprio economici.

L’aeroporto principale dell’isola è l’Aeroporto Internazionale José Martí, situato a L’Avana e a 18 km da quest’ultima.

Per risparmiare se ti è possibile prenota il volo con qualche mese d’anticipo per assicurarti una buona tariffa, oppure prova a valutare combinazioni con scalo al posto del volo diretto.

Viaggio a Cuba cosa sapere: fuso orario

Cuba è 5 ore indietro rispetto all’Italia ed osserva l’ora legale, quindi in estate si aggiunge 1 ora.

Viaggio a Cuba consigli su vaccini e assicurazione medica

Per viaggiare a Cuba non è necessaria alcuna vaccinazione, ma se vuoi essere più tranquillo prima di partire prendi appuntamento al tuo ambulatorio ASL di competenza per sciogliere ogni dubbio su eventuali vaccini consigliati.

Ricorda di mettere in valigia un beauty con tutti i farmaci necessari, un kit di primo soccorso, un buon repellente per zanzare e un antibiotico a largo spettro per ogni esigenza.

E’ obbligatorio avere un’assicurazione sanitaria riconosciuta dal governo cubano e può capitare che ti venga richiesta alla dogana dell’aeroporto insieme al resto dei documenti. Fai attenzione perché non tutte le compagnie assicurative includono Cuba tra i paesi che coprono, quindi verifica bene prima di partire.

Viaggio a Cuba documenti necessari

Tra i consigli di viaggio a Cuba più importanti ci sono i documenti da preparare per non avere alcun problema all’arrivo.

Innanzitutto per noi italiani è necessario un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi a partire dall’ultimo giorno del tuo soggiorno a Cuba.

Se hai in mente di noleggiare un’auto ti basterà la patente di guida italiana.

Altre documentazioni essenziali sono il visto per Cuba (tarjeta del turista) e il modulo D’Viajeros per fornire alcune informazioni alle autorità cubane del Dipartimento per l’Immigrazione.

Ma vediamo più nel dettaglio come funzionano e come richiederli.

Visto turistico per Cuba

Il visto turistico è adatto per un viaggio a Cuba di massimo 90 giorni, conteggiati dal momento dell’arrivo sull’isola. In seguito avrai anche la possibilità di estendere il tuo soggiorno fino a 180 giorni rivolgendoti in loco ad un ufficio Dipartimento per lʼImmigrazione.

Ricordati che l’obbligo del visto vale anche per i minori e che è valido per un solo viaggio a Cuba. Quindi non potrai uscire e rientrare in paese con lo stesso visto. Se ad esempio lasci Cuba per andare in qualche destinazione limitrofa, per poi rientrare ti servirà un nuovo visto turistico.

Puoi richiedere online il visto per Cuba, in tutta comodità e senza recarsi al Consolato di Cuba a Milano o allʼAmbasciata di Cuba a Roma.

Ti consiglio il portale Visti.it per inviare la domanda. Ti basta compilare i moduli online con i tuoi dati e pagare. Il documento ti verrà poi spedito per posta entro circa 14 giorni.

Prima di poterlo utilizzare però ricordati di compilare accuratamente ogni suo campo per renderlo valido.

Conservalo insieme al resto dei documenti in quanto all’arrivo a Cuba una parte viene strappata e trattenuta, mentre l’altra parte ti servirà nuovamente per il rientro.

Modulo D’Viajeros

Un altro documento obbligatorio per il tuo viaggio a Cuba è il modulo D’Viajeros, da compilare in formato digitale 3 giorni prima della partenza.

La richiesta del certificato è gratuita e serve per fornire alcune informazioni alle autorità cubane del Dipartimento per l’Immigrazione, tra cui dati del passaporto, l’itinerario di viaggio e dettagli sulla salute.

Ti verrà anche chiesto dal personale della compagnia aerea una volta a bordo del tuo volo per Cuba.

Organizzare un viaggio a Cuba fai da te

Guida per Cuba: moneta e cambio valuta

La moneta ufficiale di Cuba è il Peso Cubano (CUP) ed il cambio con il dollaro USA rimane fissato in 1 a 24.

Puoi cambiare i soldi nelle banche oppure agli sportelli di cambio ufficiali che trovi sia in aeroporto che in città. Ricorda che viene applicata una commissione del 10% sul cambio dei dollari americani, quindi meglio gli Euro.

L’uso delle carte di credito potrebbe essere difficoltoso. Nel tuo viaggio a Cuba consiglio di partire già con i contanti necessari per pagare.

Solitamente non vengono accettate carte con circuito statunitense, come American Express, né carte dei circuiti Maestro. Invece potresti usare senza problemi i circuiti Visa, come ad esempio la Poste Pay.

Viaggio a Cuba consigli: Periodo migliore per partire

L’isola dei Caraibi ha un clima tropicale, dove trovi caldo tutto l’anno con una temperatura media annua di circa 25°C.

Non esistono le stagioni, ma l’anno può essere suddiviso in stagione secca da metà novembre a fine aprile, e stagione delle piogge da maggio ad ottobre.

Detto ciò avrai intuito che il periodo migliore per un viaggio a Cuba è tra novembre e aprile, per evitare le piogge e per goderti al meglio i paesaggi mozzafiato dell’isola.

Organizzare un viaggio a Cuba fai da te: come muoversi

L’ultimo consiglio per il tuo viaggio a Cuba riguarda i trasporti.

Per muoversi hai diverse possibilità. Il taxi è di sicuro il mezzo più comodo, ma anche il più costoso.

Per risparmiare puoi scegliere i taxi particular, ovvero taxi collettivi da condividere con altre persone. Se hai tempo a disposizione ancora più economici sono gli autobus, dotati di una rete efficiente ma abbastanza lenti.

Per quanto riguarda l’uso dell’auto ti permette di esplorare l’isola in totale libertà. Di contro ci sono i prezzi elevati del noleggio, le strade non sempre in buone condizioni e frequenti controlli della polizia.

Ci segui già su Instagram? Ti aspettiamo sul nostro profilo per tante nuove avventure insieme.

Mi raccomando, ricordati sempre di stipulare una polizza assicurativa che ti protegga da qualsiasi problema in viaggio. Dai un’occhiata alle diverse soluzioni che offre HEYMONDO e approfitta del 10% di sconto esclusivo per essere un nostro lettore

Cosa aspetti !!! iscriviti alla nostra newsletter e unisciti ad altre 1500 persone!!!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *