Passeggiare tra i campi di lavanda di Valensole
Destinazioni,  Europa

Valensole e i colori della Lavanda: la destinazione da non perdere in Provenza

Un giorno nell’Altopiano del Sud della Francia con bambini avvolti tra profumi e colori magici della Provenza

Finalmente è arrivato il giorno della destinazione tanto attesa del nostro itinerario in Provenza, i campi di lavanda dell’Altopiano di Valensole.

In questa valle si trova la massima concentrazione di campi di lavanda. Anche solo percorrendo la strada in auto si respira un’aria che profuma di buono come i panni stesi appena lavati e addentrandosi tra le file delle coltivazioni si può sentire l’incessante ronzio delle api che proseguono il loro indispensabile lavoro nonostante i tanti turisti. Ti assicuro che non riuscirai a resistere e in men che non si dica ti tufferai in mezzo ai campi per scattare foto a raffica. Del resto certi colori e certi paesaggi sanno sorprendere nella loro semplicità.

Dove si trova e come raggiungere Valensole

Valensole si trova nel cuore della Provenza, regione del Sud della Francia e più esattamente tra il Parco Regionale del Luberon e il Parco Regionale del Verdon quindi a due passi dalle spettacolari Gole del Verdon.

Questa valle è posizionata su un altopiano a circa 500 metri di altitudine sopra il livello del mare, ecco perché viene anche chiamato Plateau di Valensole.

un campo di lavanda in Provenza
un campo di lavanda nel Plateau di Valensole

Letteralmente il nome significa “Valle del Sole”, per via delle alte temperature estive causate dai raggi del sole forti e diretti durante tutta la giornata, senza alcuna zona d’ombra. Noi, pur arrivando di prima mattina, abbiamo trovato parecchio caldo e un sole rovente, per cui, soprattutto se hai bambini piccoli, bevi tanto, portati dei cappelli e tieniti bagnata la testa.

Valensole si può raggiungere facilmente dall’Italia, essendo a poco più di 200 km dal confine ed è ideale quindi anche per un solo weekend. Se vuoi sapere come muoverti in questa regione del Sud della Francia leggi il nostro itinerario della Provenza in auto.

Valensole cosa vedere

Sicuramente l’attrazione principale di questa valle assolata è la fioritura della lavanda. Attenzione però ad organizzare bene il periodo della visita in modo tale da non ritrovarti in Provenza quando la lavanda è ormai stata raccolta, sarebbe un vero peccato! Nel prossimo paragrafo ti aiuterò a scegliere quando andare in base al periodo della fioritura della lavanda a Valensole e nel resto della Provenza.

Plateau di Valensole è un tripudio di colori. Non solo distese interminabili violacee, ma anche il giallo intenso dei campi di grano che si alternano in maniera precisa e ordinata. Un vero sogno per fotografi e turisti che amano la natura.

Visti i raggi del sole forti e diretti nelle ore centrali, se ti è possibile visita la zona all’alba e al tramonto. Con la diversa intensità di luce ad ogni ora sembra che il paesaggio si trasformi. Una vera magia!

Questi campi infiniti di lavanda hanno reso noto anche il piccolo paese di Valensole, un luogo calmo e accogliente dove poter fare una pausa per un pranzo veloce prima di immergersi nuovamente nelle distese di viola. Il borgo conta circa 3.000 abitanti ma al suo interno si può visitare un castello, la Chiesa romano-gotica di San Giacomo e l’antico fontanile.

il paese di Valensole
il paese di Valensole- Credit photo by france-voyage.com

Cosa fare a tra i campi di lavanda di Valensole

Se cercate indicazioni sul percorso da seguire per ammirare le migliori coltivazioni di lavanda non possiamo esserti d’aiuto. Il consiglio che ti posso dare una volta raggiunto l’Altopiano di Valensole è di perderti tra le campagne che sembrano dipinte da un artista e che si estendono a perdita d’occhio.

le file di coltivazione di lavanda di Valensole in Provenza
Le file perfettamente allineate dei campi di lavanda

Noi abbiamo tenuto come strada di partenza la D6 per poi seguire istinto ed emozioni.

Il nostro tragitto lungo la valle è stato scandito da infinite fermate, un instancabile sali e scendi dall’auto per immortalare quei panorami che via via che procedevamo diventavano sempre più incantevoli.

La cosa che più ci ha colpito è la perfezione sia della singola pianta di lavanda che del modo di piantarle da parte dei coltivatori. Tutti gli arbusti hanno la stessa forma e dimensione e vengono sistemate in file ordinate e perfettamente allineate. Il risultato è davvero straordinario!

Ogni fila è intervallata da un passaggio utile per la crescita della pianta e per camminare tra di esse. I contadini lasciano libero accesso ai loro campi ai tanti turisti che, seguendo le norme della buona educazione, non dovrebbero calpestare né raccogliere la lavanda.

Quando andare per vedere la fioritura della lavanda a Valensole

Il periodo di massima fioritura della lavanda nella zona di Valensole va da metà giugno a metà luglio.

Queste fasi però possono variare di anno in anno in base al clima e alla specie di lavanda piantata.

Inoltre nell’articolo del nostro itinerario trovi tutti gli approfondimenti su quando fiorisce la lavanda in Provenza con una cartina utile per verificare i periodi di fioritura nelle diverse zone della Provenza. Per ulteriori aggiornamenti in tempo reale puoi contattare l’ufficio del turismo.

Curiosità sulla lavanda della Provenza

La lavanda viene utilizzata per la produzione di diversi prodotti, dal sapone di Marsiglia al miele di lavanda, dagli oli essenziali ai profumi e la Provenza soddisfa l’80% circa della domanda internazionale.

Pianta di Lavandin di Valensole
Pianta di Lavandin

Ma sapete che a Valensole e nella Provenza in generale sempre più spesso non viene coltivata la lavanda ma il lavandino(lavandin)? Sapete le loro differenze?

La lavanda è la varietà più pura e pregiata per la qualità dei suoi oli essenziali, mentre il lavandin è un ibrido approvato per le sue ottime prestazioni. Ad esempio si possono ricavare oli essenziali 4 volte superiori alla lavanda e il suo profumo è molto più inteso. Gli oli della lavanda vengono utilizzati in erboristeria e medicina mentre quelli del lavandino per la preparazione di profumi e prodotti detergenti.

Valensole e Festa della Lavanda

Noi essendo andati a inizio luglio non siamo riusciti a partecipare ma per chi fosse interessato verso metà luglio a Valensole ogni anno viene organizzata la Festa della Lavanda per celebrare la conclusione della raccolta e l’inizio della sua lavorazione.

In questa kermesse folkloristica si visitano i campi di lavanda, le distillerie e si incontrano i produttori del villaggio. Inoltre durante tutta la giornata si può assistere a spettacoli e musica, si può fare acquisti di prodotti artigianali a base di lavanda nelle tante bancarelle e si possono visitare musei e mostre della storia della lavanda.

Valensole dove dormire

In Provenza sono molto diffuse le Chambre d’Hotes, una specie di Bed & Breakfast che con cifre non esagerate offre pernottamento e colazione.

Cerca il tuo alloggio ideale su Booking.com tra le sue molteplici proposte.

Booking.com

Cosa vedere a Valensole e dintorni

A una cinquantina di chilometri da Valensole, verso il confine italiano, si trovano le Gole del Verdon. Uno spettacolo che ti consiglio di non perdere.

Più ad ovest, nel Parco Naturale del Luberon ti suggerisco Roussillon e la Valle dell’Ocra e anche Gordes e l’Abbazia di Sénanque.

Se poi hai voglia e tempo di spingerti ancora oltre visita la città più importante della Provenza, Avignone e il suo Palazzo dei Papi passando per Isle sur la Sorgue, il villaggio nato sui canali del fiume Sorgue.


Se hai intenzione di passare qualche giorno in Provenza qui sotto troverai qualche tour organizzato.

Ci segui già su Instagram? Puoi farlo direttamente da qui. Vieni a trovarci per scoprire i nostri scatti migliori e per accompagnarci in tempo reale nei nostri viaggi e avventure quotidiane.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo, lascia un commento e seguici su Facebook .

Cosa aspetti !!! iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *