Portopalo di Capo Passero
Destinazioni,  Italia

Portopalo di Capo Passero Sicilia: magia dell’estremo sud tra Marzamemi e Isola delle Correnti

Alla scoperta delle località da non perdere della Sicilia sud orientale tra spiagge e borghi di pescatori

Durante il nostro itinerario della Sicilia orientale, dopo aver ammirato le meraviglie di Noto, ci siamo presi qualche giorno per scoprire le località più affascinanti dell’estremo sud-est siciliano, partendo da Portopalo di Capo Passero.

Non molto lontano dalla capitale del barocco infatti ci sono diversi luoghi della Sicilia da non perdere. Ti consiglio di prendere 3/4 giorni per andare in esplorazioni di piccoli borghi marinai come Marzamemi, Portopalo e Pachino e di oasi naturalistiche uniche come l’Isola di Capo Passero, l’Isola delle Correnti e la Riserva Naturale Orientata di Vendicari.

Portopalo di Capo Passero cosa vedere

Portopalo è un borgo marinaio che fa da spartiacque tra il mar Ionio e il Mediterraneo.

il panorama di Portopalo di Capo Passero
Le scogliere di Portopalo

È il comune più a Sud della Sicilia e lo abbiamo percepito realmente nell’aria quando ci siamo trovati tra le scogliere a picco sul mare, dove lo sguardo si sposta verso l’orizzonte e oltre.

Per raggiungere Portopalo arrivando da Noto ci siamo fermati per una veloce tappa a Pachino, dove la maggior parte dell’agricoltura e l’industria gira intorno alla produzione dei famosissimi pomodori Pachino IGP.

Continua la lettura per scoprire le spiagge più belle di Portopalo e dintorni.

Spiaggia di Portopalo ideale per i bambini: Scalo Mandrie

La spiaggia Scalo Mandrie a Portopalo è una bella spiaggia di sabbia dorata in cui i bambini possono giocare ed entrare in acqua in tutta sicurezza, visti i bassi fondali. È circondata da un paesaggio davvero suggestivo, con la Tonnara Portopalo da una parte e l’Isola di Capo Passero dall’altra.

Secondo noi la zona più affascinante si trova sulla parte sinistra della spiaggia, dove la sabbia si trasforma in scogliera. Risulta davvero complicato scendere per fare il bagno ma la vista delle scogliere, delle onde che si infrangono sulle rocce e la Tonnara Portopalo sullo sfondo lasciano senza parole. Qui si ha sul serio la sensazione di essere in uno dei punti più a sud d’Italia: il vento che soffia via i pensieri e scompiglia i capelli e quel confine tra cielo e mare che lascia immaginare l’infinito.

Il mare di Portopaolo di capo passero ideale per bambini
Mare di Portopale con bambini

Isola di Capo Passero a Portopalo

L’Isola di Capo Passero si trova a poche decine di metri dalla terraferma, proprio di fronte al borgo di Portopalo.

Si tratta di un isolotto di circa 35 ettari separato dalla terraferma da una striscia di mare poco profonda, in passato infatti era una penisola.

L’isola si può raggiungere in pedalò (il noleggio costa 10,00€ all’ora) oppure con una piccola imbarcazione di pescatori che nel periodo estivo effettua il collegamento verso l’isola.

La spiaggia che trovi sull’isola è di sabbia finissima che degrada in un mare cristallino. Se invece ti sposti verso la zona nord il litorale si trasforma diventando frastagliato, roccioso e circondato da una ricca vegetazione mediterranea. Qui si trova il Forte Carlo, una struttura risalente al 1500 sovrastata da una statua bronzea della Madonna. Dalla sua terrazza panoramica riesci a scorgere l’intera isola e il borgo di Portopalo.

L'Isola di Capo Passero in Sicilia
Vista dell’Isola di Capo Passero con il Forte Carlo

Isola delle Correnti Sicilia

Pochi chilometri più a sud di Portopalo trovi uno dei luoghi più suggestivi della zona, l’Isola delle Correnti. La particolarità di quest’isola è che con la bassa marea si trasforma in penisola.

L’isola delle Correnti prende il suo nome dall’incontro del Mar Ionio e del Mar Mediterraneo che si uniscono proprio in questo punto.

La statua di Cristo all'Isola delle Correnti
Statua Cristo Isola delle Correnti

Sopra questa isola selvaggia si trovano un vecchio faro e le abitazioni che in passato erano destinate al guardiano e alla sua famiglia.

C’è la possibilità di salire anche in cima al faro tramite una strettissima scala a chiocciola, ma sarete ripagati da una vista davvero spettacolare sui mari e sulla costa.

Ci avevano detto che le correnti dei due mari creano vortici e riflessi particolari ma noi, sarà che abbiamo trovato un mare piatto come una tavola da surf, non siamo riusciti a notare nulla che li differenziasse.

In ogni caso un posto davvero suggestivo, tra le bellezze incontaminate da non perdere della Sicilia meridionale.

Isola delle Correnti con bambini

Non potevamo non avventurarci nell’attraversamento del lembo di mare che separa l’isola dalla costa. L’acqua a noi adulti arrivava alla vita, ma con i bambini diventa più difficoltoso in quanto il fondale è roccioso e abbastanza scivoloso. Secondo noi si fa sicuramente meno fatica nuotando ma, avendo telefoni e fotocamera al seguito, noi non l’abbiamo potuto fare.

Isola delle Correnti Spiaggia

Se vuoi rilassarti di fronte all’isola c’è una spiaggia sabbiosa libera. Ricorda di munirti di ombrellone e creme solari perché il sole è cocente. Non ci sono stabilimenti e bar, all’ingresso della spiaggia è appostato un chiosco per bibite, panini, e frutta.

Noi l’abbiamo trovata molto affollata così, dopo aver esplorato l’Isola delle Correnti, abbiamo proseguito per le altre escursioni della giornata.

Marzamemi Sicilia, l’incantato borgo di pescatori

Abbiamo scelto di lasciare come ultima tappa della giornata Marzamemi, in quanto volevamo gustarcela in tutta tranquillità dal tramonto fino a sera.

Marzamemi è una frazione marinara del comune di Pachino da cui dista circa 2 km, sorge e si sviluppa interamente sul mare.

il tramonto sul porto di Marzamemi in Sicilia
Tramonto sul porto di Marzamemi

Cosa vedere a Marzamemi

Fanno da cornice al borgo i due piccoli porti naturali: la Fossa e la Balata, quest’ultima sicuramente la baia più caratteristica a forma di piazzetta.

Il cuore del villaggio è Piazza Regina Margherita su cui si affacciano le due chiese del paese, tanti ristoranti tipici e tutt’intorno le case dei pescatori risalenti al 1600 il cui fascino rimane ancora oggi intatto, quasi il tempo si fosse fermato.

Dopo averla sognata per tanto tempo, finalmente ce l’abbiamo fatta a sederci su quelle sedie bianche e azzurre che tanto caratterizzano Marzamemi.

Si respira a pieni polmoni aria di mare. Un borgo di pescatori che dà l’idea che in passato si passasse più tempo a pensare che a parlare.

La sera poi si mette il vestito romantico, quello della festa. Lampadine, luci e addobbi si accendono regalando un ulteriore tocco di magia, che custodiremo gelosamente in un angolino del nostro cuore.

Tonnara di Marzamemi

A Marzamemi sorge anche la tonnara più importante dell’intera Sicilia e risalente al tempo della dominazione araba. L’attività della tonnara di Marzamemi fu considerevole fino alla metà degli anni Cinquanta, mentre oggi è una meta molto richiesta dai turisti.

Marzamemi dove mangiare

Immersi in un posto di mare come questo potevamo resistere al profumo di pesce che si diffondeva nell’aria? Certo che no. Così abbiamo scelto di cenare con un bel fritto misto, panelle e crocchè alla Friggitoria Mappititta, proprio in una via dietro Piazza Regina Margherita.

Ma se ti guardi intorno hai solo l’imbarazzo della scelta tra ristoranti, localini e bar. Tutti davvero invitanti!

Fitto misto alla Friggitoria Mappititta di Marzamemi in Sicilia
Il nostro fritto misto alla Friggitoria Mappititta

Marzamemi come arrivare e dove parcheggiare

Noi abbiamo raggiunto Marzamemi di rientro dalle escursioni in giornata a Portopalo e all’Isola delle Correnti. Da Portopalo dista una decina di chilometri (15 minuti scarsi in auto).

Appena fuori dal borgo c’è un comodo e ampio parcheggio dove lasciare l’auto. L’intero centro è pedonale e anche i bambini possono muoversi senza alcun pericolo.

Invece se raggiungi la zona in aereo l’aeroporto più vicino è quello di Catania. Se decidi di esplorare il territorio circostante ti consiglio di noleggiare un’auto perché ne vale davvero la pena.

Scegli il volo più economico su momondo.com.

Riserva Naturale Orientata Oasi Faunistica di Vendicari

Tra Pachino e Noto si trova la Riserva Naturale di Vendicari, un’oasi di pace e natura selvaggia.

Una riserva ancora (fortunatamente) incontaminata dove si può godere di un paradiso naturalistico unico.

Oltre a mare cristallino, spiagge dorate e scogliere rocciose abbiamo ammirato fenicotteri, aironi e cormorani dalle varie torrette di osservazione disseminate nelle zone paludose dietro la spiaggia.

Si possono fare diverse attività, dall’escursionismo (sia a piedi che in bici) allo snorkeling passando per il birdwatching.

Sono presenti 5 ingressi per la riserva: Eloro, Marianelli, Calamosche, Vendicari e Cittadella. Basta scegliere quello più adatto in base ai vostri interessi.

I fenicotteri della Riserva Naturale di Vendicari in Sicilia
Fenicotteri della Riserva di Vendicari

Portopalo di Capo Passero cosa vedere nei dintorni

Se sei arrivato in questa zona dell’estremo sud della Sicilia non puoi perderti una visita nella Val di Noto, tra Ragusa, Modica e Scicli e le spiagge più belle della costa ragusana.


LEGGI ANCHE: LE SPIAGGE PIU’ BELLE DI AGRIGENTO


Invece se vuoi risalire la costa orientale a circa un’oretta di auto, oltrepassando Vendicari, raggiungi Siracusa, un concentrato di storia tutta da ammirare. A due passi dal centro storico trovi anche la favolosa natura del Parco Marino del Plemmirio.

Portopalo di Capo Passero dove dormire

In questi giorni di escursione nel comune di Portopalo abbiamo mantenuto come base la città di Noto. Abbiamo trovato molto comodo l’appartamento Casa Vacanze Salvo. Un ampio alloggio pulito e accessoriato di tutto il necessario, ideale per famiglie con bambini. Colazione inclusa nel prezzo e una proprietaria gentilissima sempre pronta a darci consigli.

Se invece vuoi pernottare nel comune di Portopalo cerca il tuo alloggio ideale nella mappa che trovi qui sotto.

Booking.com

Ti abbiamo incuriosito a visitare questa parte della Sicilia oppure ci sei già stato? Che sensazioni ti ha lasciato?

Ci segui già su Instagram? Puoi farlo direttamente da qui. Vieni a trovarci per scoprire i nostri scatti migliori e per accompagnarci in tempo reale nei nostri viaggi e avventure quotidiane.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo, lascia un commento qui sotto e seguici su Facebook .

Cosa aspetti !!! iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *