Istanbul
Destinazioni,  Europa

Da Istanbul ad Atene, un percorso pieno di emozioni

Turchia e Grecia potrebbero sembrare, oggigiorno, due nazioni politicamente antitetiche, ma i due paesi sono legati da una lunga storia e una cultura comune. Per secoli, sono state accomunate dalla grandezza dell’impero ottomano, ma anche da un passato splendente che deriva dagli albori della Grecia della democrazia e dei filosofi.

La maestosità di Istanbul

La capitale turca, che è stata fondata dai coloni greci di Megara nello spettacolare scorcio del Bosforo, è stata prima capitale di tre imperi, quello romano d’Oriente, quello bizantino e quello ottomano, sotto il quale ha raggiunto il suo massimo splendore. Le sue affascinanti moschee, che ne rendono il panorama unico, specialmente durante il tramonto, sono uno dei segni di distinzione della sua bellezza. Sia nella parte europea sia in quella asiatica, è possibile respirare a pieni polmoni l’atmosfera maestosa di quella che è stata resa una città unica e divisa in due sponde, a rappresentarla come il passaggio dal continente asiatico a quello europeo. 

In questa urbe così unica, nella quale è possibile gustare ottimo cibo locale ed esplorare luoghi simbolici come Santa Sofia e il gran bazar, esistono anche vari quartieri dediti al divertimento, e in alcuni dei quali vi sono anche dei casinò moderni nei quali turisti e locali possono divertirsi cimentandosi nei classici giochi entrati nella storia proprio dal 17esimo secolo, quando l’impero ottomano era arrivato anche nel cuore della penisola balcanica. Dal corno d’oro sito nella zona europea alla tumultuosa ma autentica zona di Kadikoy, ubicata nel lato asiatico, Istanbul offre mille modi di passare il tempo e immergersi nella cultura locale, per poi prendere la rotta verso ovest.

Moschea Istanbul

Il romanticismo di Salonicco e Meteora

Partendo da Istanbul, e lasciandosi dietro la sua splendida insenatura che arriva fino al Mar Nero, possiamo così dirigerci verso la Grecia, passando la frontiera nei pressi di Alessandropoli ci si trova in un vero e proprio crocevie storico e culturale. Da qui un tempo Alessandro Magno (Allessandro il Grande) partì per poi colonizzare quasi metà dell’Asia conosciuta nel quarto secolo avanti Cristo. Il movimento dell’Ellenismo, infatti, ebbe inizio a Pella, allora conosciuta come Macedonia ma oggi facente parte della Grecia del Nord. Nei dintorni di questa cittadina, all’interno della quale è possibile visitare proprio il palazzo di Alessandro, si trova Salonicco, la seconda città più importante di Grecia dopo la capitale Atene. Situata nei pressi del mare, questa la città è nota soprattutto per la bellezza delle spiaggie circostanti, ma anche per un’ottima cucina. Salonicco, grazie alla posizione strategica, fa spesso da base per i turisti che intendono visitare la bellissima penisola calcidica, uno dei luoghi naturali più ridenti di tutto il paese ellenico.

Chi, tuttavia, preferisce la montagna al mare, può allontanarsi da Salonicco e addentrarsi verso il centro della Grecia, più esattamente nella Tessaglia. Questa è la regione nella quale sono ambientate moltissime tra le leggende mitologiche più note, prima fra tutte quella di Edipo Re. Facile immaginare come uno dei maggiori luoghi di interesse turistico dell’intera regione siano il monte Olimpo e le maestose meteore. Se il primo è un monte altissimo e quasi inaccessibile, alle falde del quale è possibile sentire la grandezza dei racconti mitologici dell’antichità, il secondo è un complesso di spuntoni di roccia indipendenti gli uni dagli altri nei quali sono stati edificati dei templi cristiani ortodossi dai quali è possibile godere di splendide viste, con una natura incontaminata intorno.

Atene, eterno splendore

Dopo essere scesi dalle alture dei sette monasteri delle meteore, occorre finalmente andare in direzione sud verso Atene, l’eterna capitale della Grecia e il simbolo assoluto della nazione stessa. L’icona assoluta nonchè il monumento più visibile da ogni prospettiva è il Partenone. Sito all’interno dell’Acropoli è a sua volta ubicato sulla collina più alta della città. Gloria massima del periodo classico e mitologico della Grecia antica, in cui realtà e leggenda si mischiavano per dare vita a opere d’arte dalla bellezza insuperabile. Non stupisce dunque che Atene fu decretata capitale della cultura e del paese ellenico, grazie soprattutto, alla fiorente tradizione artistica e filosofica che dette vita a quella che oggi chiamiamo “democrazia”.

Dal porto del Pireo, sito in una piccola penisola, partono inoltre tante navi che permettono di raggiungere delle isole dalla bellezza impressionante e difficilmente descrivibile con le sole parole. Piena di taverne nelle quali è possibile gustare l’ouzo, bevanda tipica locale simile al raki turco, Atene è la destinazione finale di un viaggio on the road da mozzare il fiato. 

Atene

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *