Cosa vedere a Madrid in 4 giorni
Destinazioni,  Europa,  Spagna

Cosa vedere a Madrid in 4 giorni: itinerario con mappa

Hai soli 4 giorni e non sai cosa vedere a Madrid?

Devo ammettere che la capitale della Spagna ci ha conquistato a mani basse. Piena di vita, eterogenea e con uno straordinario patrimonio storico, artistico e culturale.

Ci sono musei per gli appassionati d’arte, monumenti storici per rivivere le vicende del passato, parchi per rilassarsi, negozi per gli amanti dello shopping e un’infinità di locali per vivere la movida madrilena.

Insomma, in questa città considerata tra le più stimolanti d’Europa è praticamente impossibile annoiarsi.

A mio avviso 4 giorni a Madrid sono il periodo perfetto per visitare al meglio la città, prendendoti le dovute pause relax. Magari pranzando nel ristorante più antico del Mondo oppure in uno dei tanti locali particolari di Madrid.

Vedrai che pianificando al meglio le tappe riuscirai a concentrare le principali cose da fare e da vedere a Madrid in 4 giorni.

Sicuramente molto utile è anche partecipare ad un free tour di Madrid in italiano per avere un primo approccio alla città. Sono gratuiti e a fine attività decidi tu l’importo che consideri corretto in base al tuo grado di soddisfazione. Oltre ad essere conveniente, evita perdite di tempo e permette di scoprire segreti e principali attrazioni grazie alla presenza di una guida locale.

Pronto a prendere appunti?

Nei prossimi paragrafi ti lascio il nostro itinerario di Madrid di 4 giorni per prendere spunto e, se ti avanza del tempo, vai alla scoperta delle tante curiosità di Madrid tra posti insoliti, leggende e misteriosi segreti.

Se vuoi già farti un’idea di quello che ti aspetta trovi i video tra le stories in evidenza del nostro canale Instagram. Ti aspettiamo!

Madrid cosa vedere in 4 giorni: Plaza de Cibeles

Il nostro itinerario di 4 giorni a Madrid parte da Plaza de Cibeles, una delle piazze simbolo della capitale su cui si affacciano edifici emblematici. Da Palacio de Buenavista, quartier General dell’Esercito a Palacio de Linares, da Palacio de Comunicaciones, sede del comune di Madrid al Banco de Espaňa.

Simbolo indiscusso è la Fontana de Cibeles che sorge nel cuore della piazza. Fu scolpita nel 1872 e rappresenta la dea greca Cibele, sposa del titano Crono e madre di Attis.

Fuente de Cibeles è famosa non solo per essere il punto di ritrovo dei tifosi che celebrano le vittorie calcistiche del Real Madrid, ma anche perché nasconde una misteriosa leggenda.

Si narra infatti che il caveau della Banca di Spagna si trovi proprio sotto la fontana, ad una profondità di 35 metri. Il monumento gioca dunque un ruolo fondamentale per la sicurezza finanziaria, in quanto se qualcuno riuscisse a penetrare nel caveau in automatico l’acqua della fontana verrebbe convogliata nel forziere riempiendolo.

Cosa fare a Madrid in 4 giorni: percorrere la Gran Via

Per raggiungere il centro storico e i principali luoghi da visitare a Madrid percorri Calle Gran Via, la strada più famosa e trafficata della capitale spagnola.

Fu costruita tra il 1919 e il 1929 e oggi rappresenta la via dello shopping con un’infinità di negozi, ristoranti e palazzi iconici tra cui l’Edificio Carrión con il suo famoso cartello pubblicitario della Schweppes. Qualche anno fa era soprannominata anche la Broadway madrilena per la gran quantità di sale cinematografiche e teatri di musical.

Cosa visitare a Madrid in 4 giorni: Puerta del Sol

Puerta del Sol è tra le piazze più movimentate di Madrid, il vero salotto cittadino. E’ qui che si festeggia la notte del 31 dicembre con il famoso carillon e il rito delle campanadas.

Questa piazza, eretta già nel XV secolo e dominata da un’imponente fontana, rappresenta il centro esatto della Spagna. Nella pavimentazione di fronte all’entrata principale della Real Casa de Correos trovi la targa del Km 0 da cui partono tutte le strade spagnole.

Sul lato opposto è invece posizionata la Statua dell’Orso e del Corbezzolo (El Oso y el Madrono) che rappresentano l’icona cittadina. Infatti il simbolo araldico di Madrid è proprio l’orso con le zampe anteriori appoggiate al tronco di un corbezzolo, intento a mangiarne le bacche.

Madrid cosa vedere in 4 giorni

Cose da vedere a Madrid in 4 giorni: Plaza Mayor

Plaza Mayor è un’altra delle piazze principali di Madrid, teatro di eventi vivaci durante tutti i periodi dell’anno.

La piazza venne costruita nel XVII secolo su volere di re Filippo III, la cui statua equestre in bronzo svetta al centro. Alcuni edifici di rilievo sono la Casa de la Panadería con i suoi affreschi sulla facciata, e la Casa de la Carnicería.

Si sviluppa in pianta rettangolare ed è circondata da porticati dove nel Medioevo si regolavano i commerci. Oggi invece è piena di caffetterie e panetterie dove assaggiare il bocadillo de calamares, il panino tipico di Madrid farcito di frittura di calamari.

Non perderti quello della taverna La Campana. Al costo di 4,00€ potrai assaggiare una specialità dello street food madrileno seduto tra il via vai della piazza come un vero local.

Cosa vedere a Madrid gratis Plaza Mayor

Madrid cosa vedere in 4 giorni: Mercato San Miguel

Visitare Madrid significa anche immergersi nelle sue tradizioni e culture gastronomiche e a pochi passi da Plaza Mayor potrai scoprire uno dei mercati di Madrid divenuto il tempio gastronomico cittadino.

Il Mercato San Miguel nasce originariamente come mercato alimentare, ma oggi è un tripudio di banconi ricoperti di ogni leccornia e specialità culinaria.

Trovi i migliori prosciutti iberici, tapas di ogni genere, formaggi castigliani, frutti di mare della Galizia, pentoloni di paella e un’ampia selezione di vini, birre e sangria.

Anche l’edificio che lo ospita è pregevole e rappresenta uno splendido esempio di architettura in ferro a Madrid.

Il mercato è aperto tutti i giorni da metà mattina a mezzanotte, con orari prolungati nel weekend. L’ingresso è gratuito, ma i prezzi delle pietanze sono davvero esorbitanti. Pensa che i costi delle tapas si aggirano intorno ai 3,00€ ciascuna e te ne serviranno almeno una decina per soddisfare l’appetito.

Di sicuro un posto tipico dove mangiare a Madrid, ma non di certo economico e con porzioni generose.

Visitare Madrid in 4 giorni: Palazzo Reale

Palazzo Reale è di sicuro una delle cose da vedere a Madrid nel tuo tour di 4 giorni.

Si tratta della residenza ufficiale della famiglia reale di Spagna, anche se oggi viene utilizzata esclusivamente per cerimonie, conferenze e atti ufficiali.

Commissionata da re Filippo V nel XVIII secolo, è caratterizzato da un’architettura barocca e neoclassica ed è composto da oltre 3000 stanze, tra cui la sala del trono, la cucina reale e l’armeria, che la rendono la più grande residenza reale di tutta Europa.

Passando tra i saloni resterai affascinato da meravigliosi dipinti di artisti noti, come Goya, Caravaggio e Velázquez.

E’ una delle attrazioni più visitate di Madrid per cui è molto importante prenotare in anticipo il biglietto prioritario del Palazzo Reale per evitare lunghissimi tempi d’attesa.

Fai anche una passeggiata nei Giardini di Sabatini, monumentale parco situato davanti alla facciata nord di Palazzo Reale e ad accesso gratuito.

Monumenti di Madrid da vedere: Cattedrale dell’Almudena

Proprio accanto a Palazzo Reale visita la Catedral de Santa María la Real de la Almudena, dedicata alla patrona della città.

Si tratta di una delle cattedrali più recenti di tutta Europa, i cui lavori terminarono solamente nel 1993 con la consacrazione da parte di Giovanni Paolo II.

All’esterno puoi osservare le sculture dei 12 apostoli che circondano la sua cupola, mentre accedendo al Museo del Duomo di Madrid potrai visitare la cripta neoromanica, la sacrestia e la sala capitolare, oltre che la salita sulla cupola.

L’ingresso alla cattedrale è gratuito con offerta libera, mentre il Museo ha un costo di 6,00€.

Musei di Madrid gratis

Musei di Madrid da visitare in 4 giorni: Museo del Prado

Il Museo d’arte più rinomato di Madrid è di sicuro il Museo del Prado.

Fondato nel 1819 custodisce dipinti compresi tra il XII e il XX secolo che ritraggono divinità mitologiche, santi patroni, scene bibliche e membri della famiglia reale. Tra gli artisti meritano una menzione tra i tanti Tiziano, El Greco, Rubens, Velázquez e Goya.

Mi raccomando, ricordati di prenotare il biglietto del Museo del Prado in anticipo per evitare lunghe code in biglietteria.

Se sei un appassionato d’arte potresti approfondire la visita alla zona del Paseo del Prado con altri due musei interessanti: il Museo Nacional Reina Sofia e il Museo Nazionale Thyssen-Bornemisza.

Hai in programma diverse attrazioni a pagamento? Valuta il pass all-inclusive di Go City per esplorare Madrid senza code in biglietteria risparmiando fino al 50% rispetto all’acquisto di biglietti separati. Include l’accesso a oltre 20 musei, monumenti, tour guidati ed esperienze

Visitare il Museo del Prado

Posti da vedere a Madrid in 4 giorni: Stazione di Chamberì

Viaggia nel tempo con la Stazione di Chamberí, la metro fantasma di Madrid.

Si tratta di una vecchia stazione della prima linea metropolitana di Madrid inaugurata nel 1919. In seguito ad un piano di ristrutturazione e ampliamento della rete venne chiusa nel 1966 e, dopo decenni di abbandono, convertita in museo nel 2008.

Qui tutto è rimasto fermo nel tempo. Cartelli pubblicitari d’epoca in ceramica colorata, mobili antichi e altri elementi originali che ne testimoniano storia e autenticità.

Insomma, questo è solo uno dei tanti posti particolari di Madrid, che pochi conoscono ma che vale la pena scoprire.

Ricorda che è possibile visitarla solo con visite guidate gratuite da prenotare in anticipo.

Se sei amante del genere non perderti questo tour dei misteri e delle leggende di Madrid. E’ una visita guidata di un paio d’ore per scoprire segreti ed oscuri enigmi che si nascondono nel centro storico della città.

Estación de Chamberí Madrid

Madrid in 4 giorni cosa vedere: Tempio di Debod

Un’altra tra le cose da fare a Madrid è ammirare il tramonto al Tempio di Debod.

Pensa che è l’unico tempio egizio di tutta la Spagna, un’affascinante struttura risalente al 2200 a.C. e attualmente posizionato nel Parco del Cuartel de La Montana.

Fu donato dal governo egiziano a quello spagnolo per ricompensarlo dell’aiuto nel salvare i templi della Nubia, a rischio di sommersione in seguito alla diga di Assuan.

Al tramonto, quando il sole scende dietro l’edificio in pietra, crea uno scenario davvero suggestivo che ti lascerà d’incanto.

E’ possibile vistare anche l’interno e la cappella decorata con figure in bassorilievo di re che fanno offerte a diverse divinità egizie.

L’ingresso al Tempio di Debod è sempre gratuito dal martedì alla domenica (lunedì chiuso), ma metti in conto parecchia fila all’ingresso in quanto non ci sono biglietti prenotabili.

Peraltro non è l’unico monumento gratuito che puoi visitare in città. Leggi l’articolo su Madrid gratis per tutti i suggerimenti su come risparmiare e su come accedere gratuitamente alle principali attrazioni.

Madrid insolita Tempio di Debod

Cosa visitare a Madrid in 4 giorni: Parco del Retiro

Nel tuo itinerario di Madrid di 4 giorni ricorda di includere una passeggiata al Parco del Retiro, uno degli spazi verdi più importanti di Madrid.

Inaugurato nel 1868, è un luogo affascinante dove rilassarsi, fare sport e scoprire tanti angolini ricchi di storia e magia.

I giardini sono davvero ampi, ma tra le attrazioni più rilevanti c’è la Statua El Angel Caìdo dedicata a Lucifero, e il Palacio de Cristal.

La prima è una delle poche statue al Mondo in onore del Diavolo, simbolo della colpa e monito a non peccare. Scolpita nel 1878 dall’artista madrileno Ricardo Belives, è stata posizionata proprio a 666 metri sopra il livello del mare. Casualità?

Il Palazzo di Vetro di Madrid invece è uno dei migliori esempi di architettura di ferro in Spagna. Un’elegante struttura vittoriana in vetro e metallo immersa tra ippocastani sulle rive di un laghetto che crea uno scenario davvero romantico.

Fu progettato come una grande serra per ospitare le piante tropicali dell’Esposizione della Flora delle Isole Filippine che si tenne nel 1887. Attualmente invece al suo interno vengono allestite varie mostre temporanee.

Quando andare a Madrid

Cosa vedere a Madrid: Stazione di Atocha

La Stazione di Atocha è la stazione ferroviaria più importante e più antica di Madrid, costruita nel lontano 1851.

Ma non stupirti se ti sembrerà di essere catapultato in una vera e propria foresta tropicale.

Infatti in seguito a diversi ampliamenti e ammodernamenti nell’area storica è stato ricreato un giardino tropicale con circa 7000 piante di 400 specie diverse.

La sua cupola vetrata ne ha favorito l’utilizzo come serra e le piante più esotiche che trovi arrivano dall’India, dall’Australia, dalle Americhe e dalla Cina.

Cosa fare a Madrid: rilassarsi al Parco Madrid Rio

In 4 giorni a Madrid hai anche tempo di esplorare il Parco Madrid Rio, costruito lungo un tratto urbano del fiume Manzanarre.

E’ il posto perfetto per rilassarsi e fare una passeggiata nel verde ammirando monumenti storici e culturali, oltre che ben 17 aree gioco dedicate al divertimento dei bambini e non solo.

A tal proposito, una delle zone imperdibili di Madrid Rio è la collina dell’Arganzuela con i suoi Toboganes Giganti a cui è davvero difficile resistere. Si tratta di una serie di scivoli giganteschi in metallo di diverse tipologie che riusciranno a farti tornare bambino per qualche momento.

Lì accanto ammira il Ponte Monumentale di Arganzuela, una passerella dal design moderno caratterizzata da una spirale metallica. Di notte diventa ancora più scenografico in quanto è illuminato da lampioni che proiettano luce a forma di farfalle e uccellini.

Madrid itinerario 4 giorni

Di seguito trovi la mappa con l’itinerario di tutti i posti da vedere a Madrid in 4 giorni, ma se ancora non sei sicuro delle tempistiche leggi l’articolo su quanti giorni servono per visitare Madrid. Troverai nuovi suggerimenti per diversi itinerari di 1, 2 o 3 giorni in modo tale da scegliere quello che è meglio per te.

Valuta bene anche il periodo migliore per andare a Madrid per evitare spiacevoli sorprese con il meteo e con i prezzi.

Dove magiare a Madrid

La capitale spagnola offre una proposta gastronomica molto diversificata, gustosa e adatta a tutte le tasche. I piatti tradizionali di mercati e taverne centenarie si alternano a locali stravaganti dove provare qualcosa di internazionale e innovativo.

Avrai davvero l’imbarazzo della scelta, ma se ti può aiutare nell’articolo su dove mangiare a Madrid abbiamo riassunto i piatti tipici e i migliori ristoranti e locali da non perdere.

Come muoversi a Madrid

Prima di tutto all’arrivo ti servirà sapere come raggiungere il centro di Madrid dall’aeroporto. Ricorda che prenotando in anticipo il tuo transfer privato ha garantito un servizio comodo, puntuale e senza attese.

Nonostante Madrid sia una grande metropoli, le attrazioni più importanti sono quasi tutte concentrate in centro.

Non sarà quindi un problema percorrere il tuo itinerario comodamente a piedi, magari approfondendo la visita con un free tour guidato a piedi.

Ciò nonostante in caso di necessità è presente un’ampia rete di mezzi pubblici, all’avanguardia e ben organizzata.

Come spostarsi a Madrid? A mio avviso il mezzo di trasporto migliore è la metropolitana, comoda e puntale.

In alternativa ci sono i bus, che però si trovano spesso in mezzo al traffico. Valuta anche l’opzione del bus turistico hop-on hop-off con tour a piedi incluso.

Se sai già che userai spesso i mezzi ti conviene optare per un Abbonamento Turistico di Trasporto che consente l’utilizzo di tutti i trasporti pubblici senza limiti per tutta la sua validità.

Dove dormire a Madrid

Per ridurre l’uso dei mezzi il mio consiglio è di selezionare un alloggio in centro in modo da riuscire a spostarsi comodamente a piedi. Potresti magari spendere qualcosa in più rispetto ad una zona periferica, ma ne guadagnerai poi in tempo e costi dei trasporti.

Noi abbiamo optato per Hostal Santa Ana Colors, una struttura semplice, ma dotata di ogni comfort e di pulizia impeccabile.

Ogni stanza è decorata con un colore diverso, seguendo il concetto di cromoterapia per rilassare la mente. E’ presente inoltre un’area comune dove rilassarsi con quotidiani e riviste, oppure fare colazione con snack e bevande messe a disposizione dall’host.

Sorge nei pressi di Puerta del Sol, nel cuore culturale di Madrid e rappresenta un ottimo punto di partenza per scoprire tutte le curiosità di Madrid.

Verifica prezzi e disponibilità di Hostal Santa Ana Colors su Booking.

Cosa vedere vicino a Madrid

Con una permanenza di 4 giorni difficilmente avrai tempo per visitare i dintorni di Madrid.

Ma riesci a concentrare il tuo itinerario in 3 giorni, il quarto potresti usarlo ad esempio per un’escursione a Toledo, antica capitale spagnola e un tour tra Segovia e Ávila.

Se non vuoi partecipare ad escursioni organizzate oppure se Madrid è solo una tappa del tuo viaggio in Spagna è preferibile usare l’auto per gestirti in totale libertà.

Noi ti consigliamo il portale Discovercars.com per il noleggio auto. Ti lascio il link per dare un’occhiata a prezzi e disponibilità perché ci hanno offerto un servizio affidabile, puntuale e tra i più economici che abbiamo trovato online.

Infatti questo sito mette a confronto i costi di diverse imprese di noleggio aiutandoti a scegliere l’auto perfetta per il tuo viaggio a prezzi super competitivi. Altro punto a favore è che tra i servizi è prevista la cancellazione gratuita e l’assistenza 24/7.

Organizzazione viaggio a Madrid: consigli e link utili

  • Voli low cost: usa Skyscanner per confrontare i prezzi delle principali compagnie aeree e agenzie di viaggio e trova le offerte migliori
  • Transfer aeroportuali: prenota un transfer privato per un servizio puntuale e comodo, oppure un economico autobus pubblico per raggiungere il centro città
  • Tour guidati: partecipa ad un free tour di Madrid in italiano per un primo approccio alla città
  • Madrid card: valuta l’acquisto del pass all-inclusive di Go City per esplorare Madrid senza code in biglietteria risparmiando fino al 50% rispetto all’acquisto di biglietti separati per le attrazioni. Include l’accesso a oltre 20 musei, monumenti, tour guidati ed esperienze
  • Connessione Internet: risparmia sulla connessione internet all’estero con Holafly, un’eSIM con dati illimitati e nessun costo di roaming. Tra le destinazioni scegli il piano dati illimitati per la Spagna e approfitta del nostro codice sconto ACCHIAPPAMAPPA per avere il 5% di sconto
  • Assicurazione viaggio: stipula una buona polizza assicurativa per viaggiare sereno e senza pensieri. Noi ci affidiamo da sempre ad Heymondo, compagnia affidabile e completa. Segui il link per fare un preventivo approfittando del nostro codice sconto del 10% su qualsiasi assicurazione di viaggio
Powered by GetYourGuide

Ci segui già su Instagram? Ti aspettiamo sul nostro profilo per tante nuove avventure insieme.

Cosa aspetti !!! iscriviti alla nostra newsletter e unisciti ad altre 1500 persone!!!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *