Cosa mangiare a Napoli
Campania,  Destinazioni,  Italia

Cosa mangiare a Napoli spendendo poco: street food e piatti tipici napoletani

Se decidi di visitare Napoli metti in preventivo che non puoi sottrarti ad un tour gastronomico delle specialità partenopee. In questo articolo trovi una guida di cosa mangiare a Napoli con tutti gli indirizzi di pizzerie, street food e trattorie economiche da non perdere.

Infatti il capoluogo della Campania vanta un’antica tradizione culinaria molto ricca e variegata, che rientra a tutti gli effetti nel patrimonio culturale della città insieme a storia ed arte.

Mangiare a Napoli è una cosa seria. Perciò dimenticati della dieta e parti con noi per un viaggio super goloso.

Mi raccomando, ricordati sempre di stipulare una buona polizza assicurativa e di prenotare in anticipo il parcheggio per la tua auto per viaggiare sereno e senza pensieri.

Per l’assicurazione noi ci affidiamo da sempre ad Heymondo, compagnia affidabile e completa. Segui il link per fare un preventivo approfittando del nostro codice sconto del 10% su qualsiasi assicurazione di viaggio. Per approfondire le caratteristiche del prodotto e come scegliere l’assicurazione viaggio più adatta a te leggi l’articolo dedicato.

Invece per trovare il parcheggio più economico in base alle tue esigenze ti consigliamo ParkingMyCar. Usa il nostro codice sconto acchiappamappa10 per avere il 10% di sconto sulla tua prenotazione.

In pochi click confronta i prezzi di parcheggi in città, aeroporti, porti e stazioni che sono molto vantaggiosi rispetto ai parcheggi ufficiali degli aeroporti.

Napoli cosa mangiare di tipico

Cosa si mangia a Napoli? Se ti stai chiedendo quali sono le specialità di Napoli che non puoi perdere durante la tua vacanza prosegui la lettura e metti a freno l’acquolina.

Sbagli se pensi solo alla pizza, tanti sono i piatti tipici napoletani che hanno contribuito a sviluppare l’arte del buon cibo in Italia.

Cose tipiche da mangiare a Napoli: la pizza

Tra le prime cose da mangiare a Napoli è d’obbligo citare la pizza, una vera istituzione in città.

La pizza napoletana, riconosciuta dalla Comunità Europea come specialità tradizionale garantita (marchio Stg), è morbida e con il cornicione alto, leggera e facilmente digeribile grazie alla lunga lievitazione.

Ne trovi di tutti i gusti, ma quelle tradizionali sono la marinara con pomodoro, aglio e origano e la margherita condita con pomodoro, mozzarella e basilico.

Si narra che quest’ultima fu creata da Raffaele Esposito, cuoco della pizzeria Brandi, in omaggio a Margherita di Savoia in visita nella città nel 1889.

Qualsiasi pizzeria tu scelga mangerai dell’ottima pizza perché tutti rispettano l’antica tradizione dei maestri pizzaioli e le materie prime sono d’eccellenza. Inoltre anche i prezzi sono economici, basti pensare che il costo medio di una margherita è sui 5,00€.

Partecipa ad un laboratorio di autentica pizza napoletana con uno chef locale. Scopri le tecniche di cucina tradizionali, assaggia gli ingredienti locali e goditi un drink con la tua pizza fatta in casa.

Dove mangiare la pizza a Napoli

Mozzarella di Bufala

La mozzarella di Bufala campana è originaria delle province di Caserta e Salerno, unica per gusto e cremosità, nonché la sola ad aver ottenuto il riconoscimento europeo della DOP.

La trovi in diverse forme, dalla classica tondeggiante alle perline, dalle trecce ai nodini.

Una delizia per il palato in qualsiasi modo la si mangi. Come antipasto, da sola, con un affettato, oppure usata per arricchire una pizza margherita o un piatto di gnocchi.

Specialità di Napoli: Salsiccia e Friarielli

A Napoli non esiste salsiccia senza friarielli e viceversa. Una lunghissima storia d’amore nata tra i vicoli dei quartieri più poveri.

Un piatto tipico napoletano semplice da preparare, ma davvero sostanzioso e sfizioso.

Cosa sono i friarielli? Cime di rapa dal sapore amarognolo, fritti in padella, con aglio olio e peperoncino.

Cosa mangiare a Napoli: la Genovese

Altro piatto tipico napoletano è la pasta alla genovese. Prende questo nome perché venne ideato in epoca aragonese da alcuni cuochi provenienti dalla città di Genova.

Si tratta di maccheroni o ziti conditi con un ragù in bianco a base di carne e moltissime cipolle lasciato cuocere a fuoco lento per diverse ore.

Puoi gustare il suo sapore ricco e il suo profumo inconfondibile da Tandem. Trovi diverse sedi sparse per il centro storico.

Taralli Napoletani

Cosa mangiare a Napoli i taralli

Tra le specialità da mangiare a Napoli non perderti i taralli napoletani, gustosi a tutte le ore del giorno.

Nascono verso la fine del 1700 quando i panettieri riutilizzavano i ritagli di pasta avanzata aggiungendo sugna, pepe e mandorle per poi intrecciarli prima della cottura. Oggi oltre a questa variante classica, ce ne sono di ogni tipo e gusto.

I migliori della città sono quelli del Tarallificio Leopoldo.

Street food Napoli

Cosa vedere a Napoli è anche immergersi nelle tradizioni culinarie e lasciarsi conquistare dal loro gusto autentico.

Cosa e dove mangiare a Napoli street food? Prosegui la lettura per scoprire il migliore cibo di strada a Napoli.

Per non perdere davvero niente delle specialità più gustose di Napoli puoi partecipare ad autentici tour guidati. Assaggia i cibi originari della città mentre ammiri i monumenti del centro storico.

Frittatina di pasta da Di Matteo

Da sempre uno dei piatti tipici napoletani è la frittata di pasta, realizzata con gli avanzi di una spaghettata. Oggi viene preparata anche in versione street food, ideale per essere gustata per strada.

La pasta viene mischiata con provola, salame e uovo per poi friggerla in padella.

La miglior frittatina di Napoli è quella di Di Matteo, in Via dei Tribunali, dal sapore unico e inimitabile. La ricetta prevede besciamella, carne macinata, piselli e bucatini per un’esplosione di golosità a soli 2,00€.

Cosa mangiare a Napoli con 5 €: il Cuoppo

Cosa mangiare a Napoli il cuoppo

Il Re dello Street food napoletano per eccellenza è il cuoppo, ovvero un cartoccio a forma di cono riempito di fritture di ogni tipo.

Esistono due varianti: il cuoppo di terra, con crocché di patate (cazzilli), arancini, zeppole e verdure in pastella, e il cuoppo di mare, con alici fritte, baccalà fritto, anelli di calamari, chele di granchio, gamberi.

Nel primo caso il costo solitamente è di 5,00€, mentre nel secondo il prezzo si aggira intorno ai 6,00/7,00€.

Noi abbiamo optato per un ottimo cuoppo di pesce fritto al momento della Locanda Partenopea, sempre in Via dei Tribunali.

Napoli street food: Cuzzetiello da Tandem

Street food Napoli

Il Cuzzetiello è uno dei migliori street food di Napoli che riempie con gusto, ricorda la tradizione e si mangia con le mani.

Questa prelibatezza nasce come merenda sostanziosa che rievoca il pane intinto nel ragù preparato dalle nonne la domenica.

Altro non è metà filone di pane cafone, smollicato e poi farcito con gli appetitosi piatti casalinghi.

Puoi scegliere la farcitura che preferisci. Il cuzzettiello classico è con il ragù napoletano, ma c’è anche con le polpette al ragù, con la salsiccia, con la genovese oppure in versione vegetariana e alla parmigiana di melanzane.

Il più gustoso lo assaggi da Tandem al costo di 6,00€, nella sede take away di Via Benedetto Croci.

Street food Napoli centro: Pizza Fritta da Masardona

Tra le cose da mangiare a Napoli non puoi dimenticarti della pizza fritta, in assoluto uno dei migliori street food napoletani.

L’impasto è fatto con pasta per la pizza chiusa a forma di mezza luna, farcita con ricotta, salame e mozzarella e poi fritto in olio bollente.

Se ti è venuta una voglia matta di pizza fritta segnati l’Antica Friggitoria La Masardona, dove viene ancora impastata seguendo la ricetta di un tempo. Il locale si trova nel quartiere di Chiaia, nei pressi di Piazza Vittoria.

Cosa mangiare a Napoli: Pizza a Portafoglio

Altra icona del cibo da strada da provare a Napoli è la Pizza a portafoglio.

E’ una pizza di dimensioni più ridotte rispetto a quella al piatto, che viene ripiegata su stessa proprio come un portafoglio per facilitarne il boccone mentre si cammina per le vie della città tenendola al caldo.

Funzionale, simpatica e gustosa. Il suo costo medio è di circa 2,00€ e la trovi praticamente ovunque riuscendo a soddisfare l’acquolina del momento per pochi euro.

Noi ne abbiamo mangiata una deliziosa all’Antica Pizzeria Di Matteo.

Cosa mangiare a Napoli dolci

Non puoi lasciare Napoli senza aver provato i suoi dolci tipici.

Meglio la sfogliatella riccia o frolla? E’ l’eterno dilemma a cui nessuno ha saputo ancora dare una risposta. Per sbrogliare ogni dubbio bisogna assaggiarle tutte e due, anche se la decisione non sarà per nulla semplice.

Entrambe le varianti sono ripiene di una crema a base di semola, ricotta e aromi da leccarsi i baffi e fare il pieno di golosità.

Tra gli altri imperdibili c’è il babà, un dolce da forno a pasta lievitata particolarmente spugnoso e inzuppato con il rum.

In realtà ha origini polacche ma, solo quando arrivò a Napoli nell’Ottocento, conobbe la sua fortuna con la sua particolare forma a fungo. Oggi l’impasto è ancora più soffice ed esistono varianti con panna e fragole oppure con crema e amarene.

Sia sfogliatelle che babà li abbiamo provati da Sfogliatella Mary, una piccola pasticceria collocata all’ingresso di Galleria Umberto I.

Un altro posto che ti consigliamo è l’Antico Forno delle Sfogliatelle Calde Fratelli Attanasio, nei pressi della Stazione Centrale, perfetto quindi per portare a casa un dolce ricordo al rientro dalle tue vacanze.

Si tratta di uno dei primi forni aperto nel 1930 che ancora oggi sforna in continuazione sfogliatelle calde e fragranti.

Per ultimo conosci il delizioso Fiocco di Neve? Si tratta di una sorta di brioches sofficissima riempita con una crema che è pura goduria. La ricetta è segreta, ma tra gli ingredienti si presume ci sia ricotta e panna.

L’originale e le sue varianti le puoi provare solo da Poppella Pasticceria. La sede principale la trovi in via Arena alla Sanità, nel cuore del rione Sanità, mentre l’altro punto vendita è in via Santa Brigida, a due passi dal Maschio Angioino.

Dove mangiare a Napoli

Inutile dirti che sia nel centro storico che nei quartieri circostanti i locali sono infiniti. Ristoranti, pizzerie, friggitorie, trattorie economiche, locali take away e chi più ne ha più ne metta.

In ognuno di questi posti potrai apprezzare i sapori autentici di questa terra ai piedi del Vesuvio, dai prodotti di terra a quelli di mare.

Dove mangiare la pizza a Napoli

Ogni pizzeria porta avanti la sua tradizione, ma tutte sono accomunate dalla qualità del prodotto e dai prezzi decisamente più bassi rispetto ad altre città d’Italia.

Ecco alcune delle migliori pizzerie di Napoli che mi sento di consigliarti.

  • Pizzeria da Michele: pizzeria storica, fondata nel 1870 dove vengono servite solo le due pizze tradizionali, la margherita e la marinara. Essendo una vera istituzione, è facile trovare lunghe code di attesa. E’ stata anche la location del film di Julia Roberts “Mangia Prega Ama”
  • Antica Pizzeria Brandi: pizzeria vanta la nascita della vera pizza Margherita, come recita la targa all’ingresso. Non solo pizze, ma anche piatti di mare nel menù
  • Gino Sorbillo: Altra istituzione della vera pizza napoletana. Si tratta di una delle famiglie di pizzaioli più antiche di Napoli, infatti i 21 figli dei coniugi Sorbillo diventarono tutti pizzaioli. La prima pizzeria venne fondata nel 1935 in Via dei Tribunali e ora il marchio Sorbillo sta conquistando il mondo, da Milano a New York e da Miami a Tokyo
  • Donna Sofia: ottima pizzeria sempre in Via dei Tribunali dove assaporare l’autenticità della vera pizza napoletana
  • Antica Pizzeria e Friggitoria Di Matteo: tappa fondamentale per tutti i turisti che visitano il centro storico di Napoli. Si trova nei pressi di San Gregorio Armeno e propone diverse tipologie di pizza e fritture tra le migliori di Napoli. Evento storico da ricordare la visita del presidente Bill Clinton nel 1994 in occasione del G7.

Dove mangiare a Napoli Quartieri Spagnoli: Trattoria da Nennella

Per una serata di folklore e piatti tipici della tradizione partenopea ti consiglio Nennella, verace trattoria partenopea dei Quartieri Spagnoli, attualmente trasferitasi in Piazza Carità.

La cucina offre piatti semplici a prezzi contenuti, ma ciò che l’ha resa così nota è l’allegria del posto. Infatti tutto è incentrato sulla musica e sui balli caratteristici dei camerieri che animano pranzi e cene in modo divertente e tipicamente partenopeo.

Il menù completo a 15,00€ comprende un primo, un secondo con contorno, acqua e pane. I piatti forti del locale sono la pasta patate e provola e salsicce e friarielli.

Non accettando prenotazioni, trovi praticamente sempre code chilometriche per entrare. Per cui se decidi di andarci organizzati in anticipo.

Dove mangiare a Napoli centro: Osteria Signora Bettola

Tipica osteria napoletana dall’ottimo rapporto qualità-prezzo, oltre che al personale gentile e sempre disponibile.

La cucina è quella tradizionale partenopea e le porzioni dei piatti tutte abbondanti. Per quanto riguarda la location è ispirata alle più celebri icone della città: i numeri della tombola, i tamburelli, i panieri, i panni stesi e le vecchie foto.

Ha due sedi, una in Vico Satriano nel quartiere di Chiaia e l’altra in Via Medina, in centro nei pressi del Maschio Angioino.

Cosa bere di tipico a Napoli

Dopo averti elencato cosa e dove mangiare a Napoli ecco cosa bere nella città partenopea.

Da provare assolutamente il caffè napoletano, che sia per colazione, per merenda o dopo i pasti.

Se cerchi un bar storico dove sognare una Napoli d’altri tempi segnati il Caffè Gambrinus, all’angolo tra Piazza del Plebiscito e Via Chiaia.

La caffetteria, datata XIX secolo, è caratterizzata da sale con arredamenti eleganti frequentate da sempre da personaggi illustri.

Per un aperitivo economico diversi bar del centro storico e dei Quartieri Spagnoli offrono bicchieri di spritz a 1,00€.

Infine, per digerire tutti piatti tipici di Napoli, bevi una Limonata a Cosce Aperte dai tanti acquafrescai itineranti.

Perché questo nome curioso? Un mix di acqua frizzante, limone spremuto e un pizzico di bicarbonato crea una reazione immediata che ti costringe a fare un passo indietro e divaricare le gambe per berla.

Uno dei chioschi più antichi dove assaggiarla si trova in Piazza Trieste e Trento.

Esperienze gastronomiche Napoli

Un viaggio a Napoli non sarebbe però completo senza conoscere a fondo ed aver assaporato la sua meravigliosa cucina. Dai un’occhiata a questi tour per scoprire in modo originale segreti e golosità della gastronomia partenopea, oltre al suo meraviglioso street food.

Dove dormire a Napoli

Per quanto riguarda gli alloggi ti consiglio di soggiornare nel centro storico in quanto hai tutto a portata di mano e puoi raggiungere con facilità tutte principali attrazioni senza l’uso della metropolitana.

Leggi l’articolo su dove dormire a Napoli per tutti gli approfondimenti sui quartieri e le zone migliori dove alloggiare.

Essendo il centro storico anche Patrimonio UNESCO, la posizione è esclusiva, quindi i prezzi sono più alti rispetto ad altre zone. In ogni caso hai però maggiore possibilità di scelta vista la vasta gamma di strutture tra hotel, b&b e ostelli.

Qui di seguito ti lascio alcuni suggerimenti per i migliori alloggi del centro storico dall’ottimo rapporto qualità-prezzo.

Ci segui già su Instagram? Ti aspettiamo sul nostro profilo per tante nuove avventure insieme.

Cosa aspetti !!! iscriviti alla nostra newsletter e unisciti ad altre 1500 persone!!!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *